Finora un tentativo di phishing, cioè di presentarti un sito facendoti credere che sia quello reale, mentre in realtà è un sito contraffatto che ha come scopo quello di rubarti dei dati personali come password, accessi alla banca e via di questo passo, si riconosceva perché nella barra degli indirizzi del tuo browser si presentava un indirizzo, o URL, diverso da quello del sito in questione.

Ad esempio tu sei sul sito delle Poste, ma invece di vedere www.poste.it leggi qualcosa come www.abikeidos-poste-bragnaghek.com e quindi capisci che c’è qualcosa che non va.

Questo nuovo e pericolosissimo attacco phishing invece ti presenta un sito contraffatto e nella barra degli indirizzi ti appare lo stesso indirizzo quindi sei più portato a credere che sia tutto regolare.

Ho trattato ampiamente questo attacco nel blog Tutto sulla Posta Elettronica, che ti invito a leggere, anche perché ti spiego nel dettaglio come puoi fare a proteggerti.

Leggi come difenderti da questo phishing