I file .mkv video possono essere anche molto pesanti e superare i 4Gb, soprattutto quelli di film in alta definizione e ottima qualità. Se superano questa soglia, copiarli su di una chiavetta o un disco formattato in FAT-32 (il tipico formato Windows letto da tutti i televisori o lettori multimediali dotati di porta USB) diventa impossibile perché una delle limitazioni del FAT-32 è che non può gestire file singoli superiori ai 4Gb.

Come fare allora?

La cosa più semplice è usare un software gratuito, individuato in mkvtoolnix e disponibile per Mac OS X, Windows e Linux, che permette di dividere il file .mkv in due o più parti in modo da poterlo copiare e vederselo con tutta calma a casa nel proprio televisore.

  1. Aprite mkvtoolnix
  2. Trascinate dentro la finestra il vostro file .mkv oppure cliccate su Add e selezionatelo
  3. Cliccate sul tab Global
  4. Selezionate in Split mode la tipologia di divisione. La cosa migliore è scegliere di dividerlo a una certa dimensione (split after size) e selezionare una dimensione al di sotto dei 4Gb. Per evitare di avere troppi files vi consiglio di inserire 3000M che corrisponde a 3Gb
  5. Cliccate su Start muxing e aspettate che il file venga diviso.