A cosa serve cambiare i propri DNS? Fondamentalmente a nulla, a meno che non ci siano problemi di connessione con quelli che usate abitualmente o a meno che non vogliate collegarvi a siti che i DNS italiani hanno bloccato; sistema ridicolo per cercare di bloccare dei siti, normalmente accusati di pirateria, e che non serve assolutamente a nulla perché il metodo per bypassarlo è a disposizione di chiunque.

Come?

Semplicemente cambiando i DNS. E siccome sappiamo che non a tutti è familiare questa procedura, soprattutto agli utenti Windows perché per gli utenti Mac è di una banalità sorprendente, ecco che vi segnaliamo DNS Jumper, un software che fa questo e altre cose interessanti. Un altro software simile lo avevamo segnalato qui.

Su Mac basta andare su Preferenze di Sistema -> Network -> click su avanzate -> DNS e inserire al posto di quelli che ci sono altri DNS tipo quelli di Google (8.8.8.8 e 8.8.4.4) o di OpenDNS (208.67.222.222 e 208.67.220.220)