Recentemente l’attacco DDoS verso SPAMhaus da parte di un gruppo di spammers ospitati da Cyberbunker, ha di fatto rallentato tutto il traffico su internet a causa dell’immensa mole di dati che l’attacco ha riversato sui server di SPAMHaus.

Senza entrare nel perché e nel percome della guerra, di cui potete leggere ampiamente sulla rete, vogliamo solo darvi il link a un’interessantissimo articolo sul sito di Cloudflare, il provider di SPAMHaus, che racconta cosa è successo e come hanno fatto a fermare l’attacco che, in alcuni momenti, ha raggiunto l’incredibile picco di 100GBps! A causa di questo attacco il Linx (London Internet Exchange) ha subito un dimezzamento per circa un’ora della sua capacità standard di traffico che ammonta alla bellezza di 1.618Tbs (Terabit per secondo).

Sul sito di SPAMhaus il blog aggiornato dell’andamento dell’attacco.

L’articolo è estremamente tecnico e in inglese ma vale veramente la pena di leggerlo anche per capire un po’ di più del “dietro le quinte” di internet.