Sono milioni le persone che usano WhatsApp ma forse non tutti hanno letto attentamente quanto scritto sul loro sito e cioè

Viene di seguito fornita una spiegazione dettagliata degli abbonamenti a WhatsApp. Ci teniamo a sottolineare che WhatsApp non addebiterà mai in modo automatico dei costi di abbonamento.

Per iPhone c’è un addebito una volta soltanto: quando viene scaricata per la prima volta l’app. Fortunatamente Apple consente di ri-scaricare WhatsApp a titolo gratuito tutte le volte che serve. Ricorda di usare ogni volta lo stesso AppleID.

Per tutti gli altri tipi di telefono (Android, BlackBerry, Windows Phone e Nokia) WhatsApp è gratis da scaricare e provare per il primo anno. Quindi, puoi decidere se abbonarti per un altro anno pagando 0.99 USD.

Gli abbonamenti sono cumulativi, e quindi se paghi per un ulteriore anno di servizio, si aggiungerà al tuo abbonamento attuale oppure all’anno di prova gratuita. Non c’è nessuna differenza fra le versioni gratuite e quelle a pagamento di WhatsApp a parte la durata del servizio.

L’ultima versione di WA per Android ha aggiunto infatti la possibilità di effettuare pagamenti inApp su Google Play e si presume che questi servano proprio a quello scopo.