A seguito delle inondazioni in Thailandia si è verificata una carenza di hard disk ed il loro prezzo è raddoppiato o triplicato. Temiamo un esaurimento scorte e non si prevedono miglioramenti per parecchi mesi. Ovviamente la popolazione della Thailandia è la vittima principale delle inondazioni che toccano il paese da diverse settimane ma la catastrofe ha un forte impatto anche sull’industria informatica. Quasi un quarto della produzione mondiale di hard disk è situato nel paese di conseguenza tutti i produttori sono colpiti duramente.

Western Digital afferma che i suoi due stabilimenti sono stati parzialmente allagati. Seagate, che ha problemi di fornitura di parti di ricambio, ha fermato la produzione. La situazione non migliorerà nelle prossime settimane. I produttori prevedono un ritorno alla normalità non prima del secondo trimestre del 2012.

Nel frattempo, la domanda supererà la produzione, il che porterà inevitabilmente a carenze.