Appena una settimana fa un tribunale tedesco aveva ingiunto a Samsung di fermare le vendite del Galaxy Tab 10.1 su richiesta di Apple che riteneva il Galaxy “copiato” dall’iPad. Gli unici danneggiati da tale sentenza erano gli utenti finali che si sono visti privare di una possibile alternativa a iPad 2.

Ora invece tale sentenza è stata ribaltata perché, almeno secondo quanto dice Reuters, resta da vedere la validità della sentenza tedesca nei confronti di una società internazionale e, secondo quanto sostiene invece il sito Webwereld, sembra che Apple abbia fornito delle prove taroccate. Webwereld ha infatti prodotto l’immagine che vediamo qui sopra dove si nota che il rapporto d’aspetto nella documentazione fornita da Apple è di 1.36 mentre quello rilevato da Webwereld è di 1.46 e questo non depone certo a favore di Apple sia perché la somiglianza è meno marcata e sia perché, se fosse vero che Apple ha fornito prove taroccate, non sarebbe propriamente un bella cosa per la sua immagine.

In sostanza ora la sentenza è sospesa e Samsung può continuare a pubblicizzare e vendere in suo Tab in tutta Europa ad eccezione della Germania.

Al di là di tutto non ci piace il comportamento di Apple che si comporta come la Microsoft di tanti anni fa che tentava in tutti i modi, corretti e meno corretti, di scoraggiare i possibili produttori di prodotti concorrenti o che potevano, in qualsiasi modo, dare fastidio ai propri. E’ evidente che il Tab è stato ispirato da iPad, ma da lì a dire che sia una sua copia e bloccarne la commercializzazione, ce ne passa; alla fine poi quelli che ne fanno le spese sono i consumatori che hanno meno possibilità di scelta.