Lion crea sul disco fisso una partizione di recupero che serve nel caso in cui il sistema si danneggi e il computer non sia più avviabile. Premendo cmd-r all’avvio è quindi possibile fare il boot da questa partizione e eseguire una reinstallazione del sistema operativo nel caso dovesse servire.

I nuovi modelli di Mac presentati contemporaneamente a Lion e tutti quelli che usciranno prossimamente, hanno nel firmware la possibilità di fare un boot remoto direttamente dai server Apple (che comunque verificano che l’account iTunes, da inserire obbligatoriamente, abbia effettivamente acquistato una copia di Lion prima di permetterne la reinstallazione).

La partizione creata da Lion è nascosta e non è possibile vederla da Utility Disco. Se però volete vederla aprite il Terminale e battete

defaults write com.apple.DiskUtility DUDebugMenuEnabled 1

Fate ora partire Utility Disco e vedrete un nuovo menu Debug. Da questo selezionate Mostra ogni Partizione e vedrete apparire anche una partizione chiamata Recovery Disk sul vostro disco fisso. Per fare sparire il menu Debug battete

defaults write com.apple.DiskUtility DUDebugMenuEnabled 0