Abbiamo parlato di due trucchi (disco fisso o SD card e DVD per installare Lion) per avere sottomano una SD o un DVD con l’installazione di OS X Lion 10.7 che, come ormai è assodato, sarà disponibile solo tramite AppStore e non in confezione con il suo DVD come è sempre stato finora.

Vediamo perché i due trucchi che abbiamo segnalato sono interessanti e devono essere tenuti in considerazione…

L’installazione normale di Lion prevede che, dopo l’acquisto su AppStore, il software venga scaricato e installato sul computer. L’installer crea una partizione nascosta sul disco fisso (almeno così pare perché ad oggi c’è solo la golden master) che viene usata per il processo. Questa partizione può essere usata tenendo premuto il tasto opzione all’avvio della macchina e selezionandola come disco di avvio; in questo modo sarà possibile reinstallare il sistema operativo.

Il grosso problema è che questa procedura richiede una connessione a internet perché l’installer manda ad Apple il numero di serie della vostra macchina, e ve lo dice anche. Lo definiamo un problema perché questo tipo di attivazione richiede una risorsa, collegamento a internet, che non sempre è disponibile. Se vi trovate in mezzo al deserto e, per un qualsiasi motivo, dovete reinstallare il sistema operativo del vostro computer e non avete accesso a internet, siete fregati perché semplicemente non lo potete fare.

Sembra, tra l’altro, che tale processo di attivazione sia presente anche se avete seguito uno dei trucchi precedenti e creato un disco o un SD di installazione. Staremo a vedere cosa succederà con il software definitivo…