Forse non tutti siete al corrente della campagna che sta portando avanti il magazine Wired per fare in modo di potere accedere a internet dovunque, un po’ come succede in altri paesi, USA in testa. Wired ha lanciato un’app per iPhone che sostanzialmente è una mappa, sempre aggiornata dagli utenti, per individuare gli hot spot gratuiti in tutte le città d’Italia. Essendo sempre aggiornata è chiaro che ci vuole una connessione internet per poterla utilizzare ma con la funzione GPS integrata, l’app vi dirà se vicino a voi esiste un hot spot libero a cui vi potete collegare per navigare senza problemi e senza spendere un euro.

Ecco i 10 punti della campagna di Wired

1- L’accesso a Internet è un diritto. E va scritto in Costituzione
2- La banda larga è l’unica grande opera di cui ha bisogno l’Italia
3- Rottamare i cavi in rame: l’unica vera banda larga è in fibra ottica
4- La banda larga è necessaria per far crescere economia e occupazione
5- Nei luoghi pubblichi il wi-fi deve essere libero, senza complicati sistemi di registrazione
6- Le frequenze della tv analogica devono essere destinate per la banda larga mobile
7- Ogni amministrazione locale pubblica (regioni, province e comuni) deve impegnarsi in prima persona per la diffusione della banda larga
8- Nel 2020 ogni studente italiano dovrà poter disporre di un computer (o simile)
9- Nel 2020 Pubblica amministrazione dovrà essere solo online
10- La conoscenza è un patrimonio comune che la Pubblica amministrazione deve rendere accessibile all’utente cittadino