Gli archivi compressi .zip sono gestiti quasi automaticamente dal sistema operativo, Mac o Windows che sia. Il primo ha integrata una funzione per comprimere e decomprimere i files .zip selezionando il file e cliccando col tasto destro per comprimerlo e facendoci doppio click sopra per decomprimerlo; anche Windows la ha, anche se meno intuitiva del Mac poiché viene fatta vedere una cartella con un’icona differente e, aprendola, ne viene mostrato il contenuto. Sembra meglio ma non lo è perché non da feedback all’utente di stare lavorando su un archivio compresso.

In ogni caso se dovete lavorare spesso con archivi compressi vi conviene scaricare 7-zip per Windows, un’utility freeware che tratta non solo archivi in formato zip ma anche in moltissimi altri formati come ARJ, CAB, CHM, CPIO, CramFS, DEB, DMG, FAT, HFS, ISO, LZH, LZMA, MBR, MSI, NSIS, NTFS, RAR, RPM, SquashFS, UDF, VHD, WIM, XAR e Z.