Ho trovato questa chicca sul sito The Reinvigorated Programmer che parla di un libro uscito nel 1986 di Peter Siebel sul mondo della programmazione. Il libro contiene alcune interviste a programmatori di spicco di quel periodo e uno di questi è Jef Raskin, praticamente il “papà” di Macintosh. Ecco cosa dice in inglese e di seguito una traduzione in italiano.

What I proposed was a computer [the Macintosh] that would be easy to use, mix text and graphics, and sell for about $1,000.  Steve Jobs said that it was a crazy idea, that it would never sell, and we didn’t want anything like it. He tried to shoot the project down.

So I kept out of Jobs’ way and went the then-chairman Mike Markkula and talked over every detail of my idea.  Fortunately, both Markkula and then-president Mike Scott told Jobs to leave me alone.

We went off to a different building and built prototypes of the Macintosh and its software, and got it up and running […] We were trying to keep the project away from Jobs’ meddling.  For the first two years, Jobs wanted to kill the project because he didn’t understand what it was really about.

If Jobs would only take credit for what he really did for the industry, that would be more than enough  But he also insists on taking credit away from everyone else for what they did, which I think is very unfortunate.

I was very much amused by the recent Newsweek article where he said, “I have a few good designs in me still”.  He never had any designs.  He has not designed a single product.  Woz (Steve Wozniak) designed the Apple II.  Ken Rothmuller and others designed Lisa.  My team and I designed the Macintosh.  Wendell Sanders designed the Apple III.  What did Jobs design?  Nothing.

Ed ecco una traduzione

Quello che ho proposto era un computer [il Macintosh] facile da usare, che fondesse testo e grafica e costasse circa $1,000. Steve Jobs disse che si trattava di un’idea folle, che non avrebbe mai venduto e che non voleva niente del genere. Cercò di fare in modo che il progetto fosse chiuso.
Così mi tenni lontano da Jobs e andai dall’allora direttore generale Mike Markkula parlandogli della mia idea in tutti i suoi dettagli. Fortunatamente, sia Markkula che l’allora presidente Mike Scott dissero a Jobs di lasciarmi stare.
Costruimmo quindi diversi prototipi di Macintosh e del suo software, e proseguimmo a gonfie vele […] Cercavamo di tenere il progetto alla larga dalle intromissioni di Jobs. Per i primi due anni, Jobs cercò di eliminare il progetto perché non capiva che cosa fosse.

Fui molto divertito da un recente articolo su Newsweek nel quale lui sosteneva, “Ho ancora qualche buon progetto in mente”. Lui non ha mai avuto alcun progetto. Non ha mai progettato un solo prodotto. Woz (Steve Wozniak) progettò l’Apple II. Ken Rothmuller e altri progettarono Lisa. La mia squadra e io progettammo il Macintosh. Wendell Sanders progettò l’Apple III. Cosa ha progettato Steve Jobs? Niente.

Con questo non vogliamo dire che Jobs non sia un ottimo imprenditore e una figura carismatica ma solo portare alla vostra conoscenza questo episodio che forse non tutti conoscono…