Time Machine è il sistema di Apple per effettuare il backup in automatico e funziona anche piuttosto bene dato che si occupa di tutto senza intervento da parte dell’utente. Ci sono però dei software aggiuntivi che permettono di modificare il funzionamento di Time Machine oppure ne aggiungono delle funzionalità.

BackupLoupe è molto interessante perché permette di “scavare” nei backup per capire cosa è stato salvato in ogni sessione. Guardando i miei backup mi sono accorto che un sacco di spazio veniva preso da backup di files temporanei e assolutamente inutili per cui ho eliminato queste cartelle dalle preferenze di Time Machine e ho ottimizzato anche le tempistiche di backup, oltre a risparmiare spazio su disco.

TimeMachineScheduler lo segue di pari passo perché permette di variare l’intervallo tra un backup e l’altro da 1 a 12 ore, di sospendere il backup per un periodo di tempo determinato, montare e smontare volumi remoti di backup, nascondere i volumi remoti di backup e altre cose.

TimeMachineEditor si concentra invece sulla schedulazione del backup che permette di programmare nei minimi particolari.