Una delle cose che più mi intriga di iPad è la possibilità di leggere i pdf senza doverli necessariamente stampare. Non penso lo userò per leggere un romanzo ma ritengo invece sia la soluzione perfetta per leggere un manuale tecnico, un manuale di istruzioni, un libro di testo per scuole o università, un quotidiano e così via. Lo schermo di iPhone è troppo piccolo ma vi posso garantire che su iPad si può leggere senza problemi.

La soluzione perfetta, e dal costo anche contenuto di $ 0,99, si chiama Goodreader. Un lettore pdf con tante altre possibilità che andiamo qui brevemente a vedere. Ho provato subito a caricarci dei pdf abbastanza corposi (dai 50 ai 150Mb) per verificarne la velocità. Il caricamento dei pdf può avvenire in diversi modi. O vi collegate voi al vostro iPad dal computer inserendo l’indirizzo che vi viene suggerito, oppure il vostro iPad si può collegare a diversi servizi come un mail server in POP e IMAP, MobileMe, Google Docs, Dropbox, un server WbDav e così via. Oppure ancora dal vostro Mac potrete sfogliare la rete, vedere l’iPad tramite Bonjour e collegarvi direttamente, cosa che vi permette di gestire i files, creare nuove cartelle e così via. Io ho scelto l’opzione più semplice e cioè collegarmi tramite il browser e caricare direttamente il pdf.

Una volta caricati i pdf vengono visualizzati sulla sinistra e sulla destra ci sono alcuni strumenti tra cui l’anteprima, che può essere attivata o meno, la ricerca dei files, la gestione degli stessi, la possibilità di navigare su internet per trovare uno o più pdf e la connessione ai server di cui abbiamo parlato prima.

Facendo un doppio tap sul nome del pdf questo viene aperto

ed è possibile leggerlo scorrendolo con le dita. E’ possibile anche cercare del testo, aggiugnere dei segnalibri per ricordarsi delle parti importanti, passare alla luminosità notturna o diurna e bloccare o meno la rotazione della pagina se si ruota l’iPad. Facendo un doppio tap il pdf viene ingradito e la lettura è agevole e non affatica gli occhi.

Dalle preferenze è possibile settare tutta una serie di parametri per personalizzare la visione dei pdf.

In sostanza un software che vale assolutamente il poco che costa e fa quello che deve. Forse uno di quelli che può fare la differenza e costituire un motivo per acquistare l’iPad. Assolutamente un must.