pecw

Data l’imminente obbligatorietà della PEC per tutti i professionisti e dato che c’è ancora molta confusione, eccovi due informazioni sulle modalità di funzionamento della posta elettronica certificata che potranno esservi utili per capirla e usarla al meglio.

La PEC può essere utilizzata per effettuare comunicazioni ufficiali per le quali il mittente necessita della prova dell’invio e del ricevimento (o meno) del messaggio da parte del destinatario ed è a tutti gli effetti equiparabile a una raccomandata con ricevuta di ritorno. La PEC non certifica l’avvenuta lettura del messaggio.La certificazione è relativa solo all’invio del messaggio e alla consegna dello stesso nella casella di PEC del destinatario. Se si manda un’email da una casella PEC a una casella normale si avrà la certificazione dell’avvenuta spedizione ma non l’avviso di ricezione; in sostanza non si avrà la certezza che il destinatario l’abbia ricevuta.

Maggiori informazioni e prezzi delle caselle PEC sul nostro sito

Ecco nel dettaglio come funziona:

  1. Il mittente (utente A) invia un messaggio al destinatario attraverso il server di Posta Elettronica Certificata del suo gestore (punto di accesso), previa verifica delle credenziali di accesso.
  2. Il gestore provvede a inviare nella casella del mittente (utente A) una ricevuta di accettazione o di non accettazione, sulla base dei controlli formali effettuati sul messaggio pervenuto. Le ricevute riportano la data e l’ora dell’evento, l’oggetto del messaggio e i dati del mittente e del destinatario e l’eventuale causa di non accettazione.
  3. Il messaggio viene quindi imbustato all’interno di un altro messaggio (chiamato busta di trasporto) di tipo S/MIME firmato digitalmente dal gestore e inviato al punto di ricezione (gestore del destinatario).
  4. Il punto di ricezione effettua il controllo della firma del gestore mittente e verifica la validità del messaggio, in caso di esito positivo provvede a inviare al server del gestore mittente una ricevuta di presa in carico del messaggio e invia il messaggio verso il punto di consegna.
  5. Il punto di consegna rende disponibile il messaggio nella casella del destinatario (utente B), a questo punto il destinario (utente B) è in grado di leggere il messaggio di Posta Elettronica Certificata.
  6. Il punto di consegna invia al gestore mittente una ricevuta di avvenuta consegna.
  7. Il gestore mittente rende disponibile la ricevuta di avvenuta consegna nella casella del mittente (utente A). Nel caso in cui il messaggio sia inviato contemporaneamente a più destinatari di Posta Elettronica Certificata, il mittente si vedrà recapitare una sola ricevuta di accettazione e tante ricevute di avvenuta consegna, o di non avvenuta consegna, una per ogni destinatario. Se, invece, il messaggio è stato inviato a uno o più destinatari di posta ordinaria (non certificata), oltre a non avere alcun valore legale, non verranno generate le ricevute di avvenuta consegna.

Maggiori informazioni e prezzi delle caselle PEC sul nostro sito