1password

Mai come oggi occorre ricordarsi una lista infinita di password per accedere a un servizio online o a quell’altro. Ovvio che non si possono ricordare tutte, anche perché alcune richiedono un numero specifico di caratteri e altre non possono essere cambiate con quella che si usa abitualmente. Sconsigliabile è, ma non c’è bisogno di dirlo, l’uso di password come nome dei figli, della moglie, date di nascita ecc. ecc. che possono essere facilmente scardiate con un po’ di social engineering. Eccovi alcuni consigli utili per gestire al meglio le vostre password

1 – Usate un software che se le tenga archiviate e che interagisca con il browser, possibilmente, per inserire automaticamente queste ultime quando sia necessario. E’ tempo che uso 1password di Agile Web Solutions. Si integra perfettamente con tutti i browser e, quando si raggiunge una pagina di cui lui ha archiviato il nome utente e la password, permette di inserirla con un semplice clic. Quando invece ci si registra in un sito e si sceglie la password, si può decidere di fargliela memorizzare in modo da poterla poi usare in seguito. Di 1password esiste anche la versione per iPhone. Non è un prodotto gratuito ma è di un’utilità eccezionale e lo consigliamo a tutti. Solo per Mac OS X. Un gestore di password open source disponibile sia per Mac OS X che per Windows è invece KeePass che, pur non essendo così evoluto come 1password, ha il grosso vantaggio di non costare un euro.

2- Usate un servizio gratuito online che vi da il grosso vantaggio di avere le vostre password sempre a portata di mano anche se, comunque, queste si trovano su di un server esterno e non sono in vostro possesso. Nonostante tutte le assicurazioni di privacy e sicurezza non si sa mai ma riteniamo che un servizio del genere, almeno per le password meno sensibili, possa funzionare benissimo. Provate a usare NeedMyPassword.