geo

Se volete salvaguardare un minimo la vostra privacy ricordate che, tanto per fare un esempio, tutte le foto scattate con iPhoto, e sicuramente anche con qualche altro telefono dotato di GPS, sono geotaggate. Il geotagging è quel sistema che aggiunge dei metadati a un’immagine relativi al posizionamento geografico, ottenuto tramite GPS, di quell’immagine.

Questo significa che se postate, ad esempio su Flickr, una qualsiasi vostra immagine scattata con iPhone o altri apparecchi con questa capacità in casa vostra, chiunque può risalire senza alcun problema a dove abitate. Siccome questa pratica del geotagging è relativamente recente, molti non sono abituati e non ci pensano ma il problema effettivamente esiste.

Per rendersi conto basta usare la funzione specifica di iPhoto ’09 per Macintosh. Scattate una foto con iPhone o altro apparecchio abilitato al geotagging e caricatela in iPhoto ’09. Cliccando sulla piccola “i” che appare in basso a destra nella foto, vi apparirà una mappa di Google con la posizione di dove quella foto è stata scattata.

Cercando su google potrete trovare parecchi altri software, gratuiti e a pagamento, che si occupano di leggere e/o di inserire i dati di geotagging nelle vostre fotografie e, se usate Flickr, controllate attentamente le preferenze sul geotagging per evitare che Flickr usi le informazioni contenute nelle vostre foto.