Diamo alcune informazioni per tutti coloro che hanno appena acquistato iPhone e non conoscono ancora bene i suoi termini e tutto il mondo che ci gira intorno.

Apple permette ai possessori di iPhone di installare solo il software che si è scaricato da iTunes Appstore. In sostanza non è possibile scaricare del software per iPhone da un sito qualsiasi e installarlo. Occorre che questo software sia approvato da Apple e installato sul telefono tramite iTunes.

Il jailbreaking è quell’operazione che permette di modificare il firmware di iPhone per poterci installare qualsiasi applicazione scaricata da qualsiasi parte, bypassando così il controllo di Apple. Non riguarda invece lo “sblocco” del telefono per utilizzare la SIM di un altro operatore (operazione peraltro inutile per gli iPhone italiani che non hanno alcun blocco operatore).

Il jailbreak si effettua con QuickPwn per Windows oppure con PwnageTool per Macintosh, di cui potete scaricare le ultime versioni (non usate versioni precedenti) dal sito del dev-team.

Prima di usare questi software, per sicurezza, scaricate l’ultima versione del firmware per il vostro telefono, di cui trovate i link (solo per iPhone 3G) su questo post nel nostro blog perché il firmware verrà letto e utilizzato dal software nel processo di jailbreaking.

Seguite scrupolosamente le indicazioni che vi da il software e, alla fine, avrete il vostro telefono “sbloccato”.

Non diamo qui le istruzioni da seguire perché questo esula dallo scopo di questo post ma ispazio.net ha pubblicato un’ottima guida su come usare questa versione del software e là vi rimandiamo per tutti i dettagli del caso…

Se non siete sicuri di quello che state facendo (tutte le istruzioni sono in inglese) non fatelo per evitare problemi e rivolgetevi a qualcuno più esperto. Soprattutto, fate il backup del vostro iPhone prima di questa operazione.