Alcuni hackers, sfruttando una delle tante falle di Microsoft Internet Information Services (IIS), il server web di Microsoft, hanno infettato migliaia di siti italiani. Sembra che nel sito infetto sia installato un malware che tenta di installare un keylogger nel computer di chi ci naviga sopra e scopo di questo malware sarebbe quello di carpire password, numeri di conto e altri dati sensibili dell’utente. La cosa grave è che se l’utente non è sufficientemente protetto, non si accorge neppure di questa infezione. Il provider italiano maggiormente colpito sarebbe Aruba.

Diciamo subito che gli utilizzatori di Macintosh non corrono alcun pericolo anche se navigano su uno di questi siti infetti e aggiungiamo anche che i server web di Shift Srl, che ospitano i siti dei nostri clienti, sono assolutamente al sicuro dato che il sistema operativo è linux. Se utilizzate una macchina Windows controllate di avere applicato tutti gli ultimi aggiornamenti software, magari sfruttando uno dei tanti servizi online gratuiti come quello di Secunia.